We Are Church International

 

Comunicato stampa                                                                                      Roma, 5 ottobre 2014

 

Il Movimento Internazionale Noi Siamo Chiesa accoglie il fatto che Papa Francesco ha promosso oggi un nuovo intenso processo per un dialogo vasto e aperto nella Chiesa Cattolica. Con l’inizio del Sinodo siamo certi che ciò sarà accompagnato dallo Spirito Santo e non potrà essere fermato.

 

Noi Siamo Chiesa chiede ai Cardinali e ai Vescovi del Sinodo di non perdere tempo con discussioni fondamentalistiche, ma piùttosto cercare onestamente e congiuntamente delle soluzioni pastorali alle diverse questioni più urgenti. La dottrina teologica e le necessità pastorali non dovrebbero essere contrastanti tra loro.

 

Dopo anni di oppressione di ogni tipo di dialogo all’interno della chiesa, l’invito di Papa Francesco ai credenti, al “Popolo di Dio”, di rispondere ad un questionario di preparazione al Sinodo è stato un evento molto importante. I risultati a livello mondiale che l’inchiesta “Instrumentum laboris” ha prodotto chiaramente non possono essere ignorati: L’insegnamento tradizionale della Chiesa ha perso il contatto con la vita reale e con i diversi tipi di vita familiare che esistono oggi. Quelle che vengono chiamate “situazioni irregolari o non accettate” rappresentano una realtà molto diffusa in tutto il mondo. “La realtà è più importante rispetto all’idea” (Evangelii Gaudium 231).

  •  È giunto il momento che la base dell’insegnamento sessuale della chiesa sia riformata in linea con le scoperte delle moderne scienze umane.Anche l’indagine “Instrumentum laboris” rileva che la comprensione tradizionale della legge naturale sia “altamente problematica, se non totalmente incomprensibile”

  • È giunto il momento che il "sensus fidelium” (il "senso della fede”) così come il primato della coscienza individuale (Cardinale John Henry Newman) siano riscoperti in qualità di punti chiave della vita e dell'insegnamento Cristiano.

  • È giunto il momento che i leader della chiesa siano aperti ad un nuovo approccio alle coppie omosessuali e alle coppie divorziate e risposate - non solo senza misericordia ma anche senza giustizia.Perché non seguono l’esempio della Chiesa Ortodossa nei confronti delle coppie risposate

  • È giunto il momento che la chiesa sostenga tutte le famiglie che vivono nella povertà e in situazioni difficili a causa di sistemi economici neoliberali, in maniera autentica e credibile.

Questo primo incontro del Sinodo prevede la presenza di una buona maggioranza di Cardinali e Vescovi ordinati dai due precedenti Papi. Ci sono pochissime donne, esperti e revisori nel Sinodo. Finora, non sono mai stati invitati gli appartenenti ai gruppi riformisti, sebbene Noi Siamo Chiesa abbia proposto alcuni esperti al Cardinale Lorenzo Baldisseri. Dunque il processo del Sinodo non può e non deve limitarsi solo all’Aula del Sinodo. Il Movimento Internazionale Noi Siamo Chiesa sosterrà il processo per un dialogo aperto in diversi paesi fino al secondo incontro del Sinodo di ottobre 2015.

 

Dr. Martha Heizer (Presidente), numero di cellulare a Roma:+43 650 4168500, martha.heizer@inode.at

Christian Weisner, numero di cellulare a Roma:+49-172-5 18 40 82, media@we-are-church.org

Our people in Rome

Christian
Martha in Martin Luther Square
Deborah (FutureChurch)

Synod in the Media